pfm-teaser.jpg
pfm-logo.png

Più qualità e produttività su tutta La filiera alimentare del bovino

Tutti i giorni iI massimo controllo sulla qualità della razione. Il mondo zootecnico si confronta ogni giorno con la sfida di preparare una razione il più possibile rispettosa delle giuste caratteristiche nutrizionali per gli animali. Un risultato che è possibile ottenere solo controllando in modo organico e tempestivo un processo pieno di variabili. Ispirata a un approccio “cross-engineering”, la progettazione industriale Faresin si fonda sull’interazione sinergica tra i diversi prodotti. Considerati in termini di ecosistema, i prodotti Faresin innescano un circolo virtuoso che produce continue soluzioni e benefici da offrire ai clienti. Frutto di questa filosofia, il sistema Precision Feed Measurement (PFM) si basa sui principi della tecnica di alimentazione Precision Feeding e garantisce la miglior resa possibile in termini di qualità e redditività.
 
PFM prevede l’utilizzo integrato di un Carro miscelatore e di un Sollevatore telescopico - o di un Carro semovente che svolge ambedue le funzioni carico/miscelazione - associati all’uso del poliSPECNIR™, prodotto dalla controllata IT Photonics, che permette di monitorare in tempo reale l’intera filiera alimentare del bovino, garantendo così l’erogazione di una razione omogenea e precisa.
 
Leggero, robusto e portatile, poliSPECNIR™, è utilizzabile in modo versatile in ogni fase del processo e può essere applicato direttamente anche al carro miscelatore. Il monitoraggio costante permette all’allevatore di prendere decisioni rapide per intervenire sul processo in base a parametri e indicatori precisi e assicurarsi quotidianamente l’omogeneità della razione per i propri animali.
pfm-logo.png

Analisi dell'unifeed Durante la miscelazione

poliSPEC montato sul cassone dei carri miscelatori (semoventi, trainati o stazionari) misura i contenuti nutrizionali e l'omogeneità della miscelata. Il nuovo INDICE DI OMOGENEITÀ permette di ottenere continuamente la miglior miscelata evitando dannose perdite di efficienza nutrizionale durante il processo di miscelazione o durante la fase di somministrazione.
pfm-logo.png

Analisi degli alimenti

Allevatore e nutrizionista possono avere sotto controllo la qualità e la variabilità degli alimenti a disposizione dell'azienda al fine di gestire correttamente lo sviluppo delle razioni. poliSPEC permette di conoscere la reale qualità degli alimenti consentendo di ottimizzare al meglio l'uso delle risorse aziendali o delle matrici acquistate.
pfm-logo.png

Analisi della razione In mangiatoia

La possibilità di misurare durante la giornata i comportamenti alimentari degli animali attraverso l'uso dei nuovi INDICI DI OMOGENEITÀ e di SELEZIONE direttamente in mangiatoia permette, ad allevatore e nutrizionista, di adottare le corrette contromisure al fine di soddisfare rigorosamente le necessità alimentari degli animali evitando perdite altrimenti difficilmente individuabili.

Analisi della materia nella fase prima Della raccolta

poliSPEC aiuta a determinare con precisione lo stato della coltura consentendo di programmare con certezza gli interventi colturali e individuando la finestra di maturazione per un'ottimale raccolta. Il nuovo INDICE DI INSILABILITÀ permette di avere una misura immediata della qualità del raccolto e della sua attitudine a sviluppare corrette fermentazioni, consentendo l'eventuale uso mirato di additivi o altre pratiche di insilamento.

Analisi delle colture durante la raccolta: Baler, trincia e mietitrebbia

poliSPEC permette la misurazione in continuo delle caratteristiche del prodotto raccolto permettendo di migliorare le fasi di destinazione e di stoccaggio. Grazie alla connettività ISOBUS e ai sistemi di georeferenziazione, è possibile mappare le caratteristiche produttive del campo così da valutare correttamente il prodotto raccolto e sviluppare adeguati piani agronomici.