Faresin Industries a EIMA 2022: Tecnologia Smart al servizio dell’agricoltore

Faresin Industries parteciperà alla prossima edizione di EIMA, presentando le ultime novità tecnologiche applicate alle sue linee di prodotto: carri miscelatori e sollevatori telescopici. 
Il Brand vicentino continua così il percorso d’innovazione al servizio del cliente che prevede, per ogni stagione, l’introduzione di nuovi modelli in grado di rispondere in modo puntuale all’evoluzione della domanda.
Tecnologie pensate per rendere più smart ed efficiente il lavoro degli agricoltori che vengono progettate e realizzate nello stabilimento di Breganze con l’obiettivo di alzare costantemente l’asticella delle prestazioni e di offrire soluzioni costruttive all’avanguardia. 
Quasi 50 anni di esperienza nel settore, insieme con la ricerca avanzata, pongono Faresin in prima linea nell’innovazione zootecnica, permettendo ai carri miscelatori e ai sollevatori telescopici di affermarsi sul mercato globale delle macchine agricole per contribuire non solo a migliorare il benessere degli animali negli allevamenti, ma ad ottimizzare cicli e carichi di lavoro degli operatori.
Ad EIMA Faresin presenterà due new entry: 
-        Leader PF3, un carro miscelatore semovente a tre coclee, premiato con il riconoscimento di “Segnalazione EIMA 2022”;
-        FS 9.32 Compact nuovo arrivo della Next Generation dei telehandler Faresin, progettato per le movimentazioni in azienda agricola.
Non mancherà il 6.26 Full Electric che, pur se presentato in anteprima mondiale all’edizione 2018 di EIMA, continua ad essere una novità per tutto il settore, anche grazie ai costanti aggiornamenti tecnologici.
 

Nuovo Carro Miscelatore Semovente LEADER PF3: MASSIMA REDDITIVITÀ, MINIMI CONSUMI

                    
Faresin Industries presenta, in anteprima mondiale, il suo nuovo carro miscelatore semovente a 3 coclee. Una macchina progettata per i grandi allevamenti - da 1000 capi a salire - che stanno trasformando il settore zootecnico globale.
LEADER PF3 è la summa della tecnologia Faresin ed introduce innovazioni che migliorano in modo sostanziale ed integrato la redditività della stalla. 
Straordinaria capacità produttiva. Cubature delle vasche di miscelazione a misura di grande allevamento: 30 e 36 m3. Sistema a 3 coclee verticali con una geometria degli organi di miscelazione che garantisce un unifeed perfetto con un rispetto della fibra “Faresin grade”.
Maneggevolezza in ogni situazione. La macchina è stata disegnata nella prospettiva dell’allevatore per garantire l’accessibilità attraverso passaggi di altezza contenuta nonostante la sua maestosa imponenza. I 3 assali sterzanti, con l’anteriore ed il posteriore motrici a trazione integrale permanente e la sterzatura a comando servo idraulico su tutti gli assali sono elementi critici che permettono di ridurre gli spazi di manovra anche in stalle di dimensioni contenute e permettono di viaggiare su strada in grande comfort.
ECOTRONIC: Ottimizzazione, automazione, riduzione dei consumi. Nel 2017, con il lancio della prima serie PF, Faresin lanciava il concept progettuale “laboratorio su ruote” caratterizzato all’integrazione del Polispec NIR con la macchina per garantire la qualità dell’unifeed.
Con ECOTRONIC saliamo di un ulteriore livello, trasformando le lavorazioni in un vero e proprio processo industriale automatizzato. Questo nuovo sistema interconnette tra loro tutti i dispositivi della macchina e permette, partendo dalla ricetta, di programmarne tutte le attività a seconda delle materie prime che vengono via, via caricate.  Un processo che garantisce, grazie a parametri rigorosi, una gestione ottimale di tutti gli strumenti di carico, taglio e miscelazione per preparare un unifeed della miglior qualità possibile.
ECOTRONIC, grazie alla automazione, ottimizza inoltre l’utilizzo dell’energia, dosandola secondo le necessita di ognuna delle operazioni del processo. In questo modo si riducono i consumi e si crea sostenibilità strutturale.  
L’ottimizzazione delle risorse si estende anche al lavoro dell’operatore che, grazie alla semplificazione, diviene un “conduttore di sistema” senza la necessità di particolari skill professionali. 
Grazie all’automazione intelligente dei processi, LEADER PF3, flagship del line up Faresin, apre una nuova strada per la crescita degli allevamenti, in termini di qualità e redditività. 
Proprio in considerazione di queste caratteristiche fortemente innovative, Leader PF3 è stato premiato con il riconoscimento di “Segnalazione EIMA 2022”.
Queste stesse innovazioni verranno presto estese all’intera gamma di carri miscelatori del Brand italiano.
 

FS 9.32 Compact

  
Ad Eima verrà presentato un altro nuovo modello della Next Generation dei telescopici Faresin. FS 9.32 Compact è il fratello maggiore di FS 7.32 Compact, che ha debuttato lo scorso anno proprio all’edizione 2021. Una capacità massima di sollevamento di 3,2 ton e un’altezza di sollevamento che raggiunge i 9 m sono i numeri che definiscono questa macchina potente e versatile. Il braccio più lungo, costituito da due sezioni sfilanti, garantisce maggior capacity in assoluta sicurezza.
Questo nuovo modello incarna tutte le caratteristiche della nuova serie FS Compact, che segna un nuovo standard nel segmento Compact. Una serie progettata da zero al fine di rispondere ad una domanda sempre più evoluta alla crescente sensibilità ambientale in tutti i settori
Una vera e propria risposta “sistemica” che porta FS Compact al top del suo segmento perché incide su tutte le principali funzionalità della macchina e mette al centro l’operatore, il collegamento tra il mezzo, la sua gestione ed il controllo funzionale ed assistenziale. 
La nuova gamma FS nasce predisposta verso gli sviluppi futuri di interconnessione ed “internet of things” ed è caratterizzata da un design innovativo partito da un’idea R&D Faresin e sviluppato in collaborazione con prestigiosi studi specializzati e partner all’avanguardia in termini di tecnologia esecutiva. Abbassato e inclinato a spiovere sulla ruota anteriore destra, il nuovo cofano stabilisce un nuovo livello di visibilità per i sollevatori telescopici. 
La parte idraulica è il vero muscolo della macchina ed è sovradimensionata a garanzia della versatilità di impiego, con portate da 120 a 180 litri/min, secondo l’allestimento, in grado di assicurare cicli di lavoro estremamente rapidi.
La versione in esposizione sarà quella con cabina ribassata, con altezza contenuta soli 2,06 m.
 

6.26 Full Electric

  
Il telescopico 6.26 Full Electric Faresin sta conquistando rapidamente il mercato globale. Grazie a questo sollevatore, presentato nel 2018 a Eima come primo elettrico al mondo, Faresin si pone in una posizione di vantaggio competitivo rispetto ai top player del settore. 
Agile, silenzioso e sostenibile. Il sollevatore 6.26 Full Electric Faresin si adatta a qualsiasi tipo di utilizzo grazie alla capacità di sollevamento di 2,6 ton e ad un’altezza massima di 6m. Gemello della versione con motore endotermico, nasce per essere l’alternativa ecologica senza compromessi. Il 6.26 Full Electric di Faresin è destinato ad impieghi dove emissioni e rumori devono essere limitati come cantieri notturni, centri abitati ad emissioni zero, allevamenti zootecnici, serre, luoghi di movimentazione di alimenti come celle frigorifere, cantine vinicole, laboratori alimentari, ecc. 
Faresin ha equipaggiato il suo sollevatore telescopico full electric con due motori elettrici sincroni alimentati da batterie al litio, disponibili in tre versioni: 24 kW/h (315 Ah), 32 kW/h (420 Ah) e 43 kW/h (560 Ah). Faresin offre anche un nuovo sistema Fast charge onboard che ricarica completamente la batteria in sole due ore e mezza.
_NEW6120.jpg
DJI_0563.jpg
_NEW6389 copia.jpg
LUI08665.jpg
Full electric range amb 18.jpg